L'eredità culturale, il nostro patrimonio comune

Convenzione di Faro


L’ Associazione Memoria Loci Contursi è nata pochi giorni prima che il Parlamento Italiano approvasse la ratifica della Convenzione di Faro.

Si tratta di un importante accordo internazionale (del 2003) con il quale – tra le altre cose - è stato introdotto il concetto di "eredità-patrimonio culturale", e riconosciuta come diritto fondamentale la salvaguardia del patrimonio comune (materiale e immateriale):

«un insieme di risorse ereditate dal passato che le popolazioni identificano, indipendentemente da chi ne detenga la proprietà, come riflesso ed espressione dei loro valori, credenze, conoscenze e tradizioni, in continua evoluzione» (art. 2) e di «comunità di eredità-patrimonio», cioè, «un insieme di persone che attribuisce valore ad aspetti specifici del patrimonio culturale, e che desidera, nel quadro di un’azione pubblica, sostenerli e trasmetterli alle generazioni future»

Le finalità della Convenzione sono indicate all’articolo 1:

  1. riconoscere che il diritto al patrimonio culturale è inerente al diritto a partecipare alla vita culturale, così come definito nella Dichiarazione universale dei diritti dell’uomo;
  2. riconoscere una responsabilità individuale e collettiva nei confronti del patrimonio culturale;
  3. sottolineare che la conservazione del patrimonio culturale ha come obiettivo lo sviluppo umano e la qualità della vita;
  4. prendere le misure necessarie per applicare le disposizioni di questa Convenzione riguardo:
    • il ruolo del patrimonio culturale nella costruzione di una società pacifica e democratica, nei processi di sviluppo sostenibile e nella promozione della diversità culturale;
    • una maggiore sinergia di competenze fra tutti gli attori pubblici, istituzionali e privati coinvolti.

In sostanza, «chiunque da solo o collettivamente ha diritto di contribuire all’arricchimento del patrimonio culturale»  (art. 5); è necessaria la partecipazione democratica dei cittadini «al processo di identificazione, studio, interpretazione, protezione, conservazione e presentazione del patrimonio culturale».

I cittadini diventano protagonisti, per legge, delle attività da promuovere allo scopo di migliorare l'accesso al patrimonio culturale, e di aumentare la consapevolezza sul suo valore, sulla necessità di conservarlo e preservarlo e sui benefici che ne possono derivare (art. 12).

Memoria Loci® Contursi è pronta a sostenere la "responsabilità condivisa" (art.11), e a partecipare con gli altri soggetti – pubblici e privati – alla gestione dell'eredità culturale del paese di Contursi.

Servirà un grande impegno per sviluppare un quadro giuridico, finanziario e professionale che permetta l’azione congiunta di autorità pubbliche, esperti, proprietari, investitori, imprese, organizzazioni non governative e società civile; in sostanza di tutte le entità interessate alla conservazione dell’eredità culturale attraverso l’azione di interesse pubblico.

Convenzione quadro del Consiglio d'Europa sul valore del patrimonio culturale per la società
company logo

Registrazione n.:  1186   del  08/09/2020
Sede:  via Serroni, snc - 84024 Contursi Terme (SA)
Codice Fiscale n.:  91067060656
e-mail:  info@memorialoci.it

SEGUICI